Perché studiare il francese? Per molti motivi.

Lo studio di una nuova lingua straniera richiede impegno e tanta passione. Per questo si effettuano delle scelte mirate sulle lingue che si desidera parlare, specie in base alle proprie preferenze e, perché no, emozioni. Di sicuro la lingua francese piace ancora molto, anche se in molti ritengono che la sua conoscenza non sia necessaria. Quindi, perché studiare il francese oggi? Quali sono le ragioni per apprendere questa lingua? Sono parecchie, vediamole in dettaglio.

Quali sono i migliori motivi per studiare il francese? Scopriamoli.

Una ripresa in notturna del Louvre, con la sua piramide illuminata.

I migliori motivi per studiare il francese.

Innanzitutto la lingua francese è l’unica a essere parlata nei cinque continenti. E poi è la quinta lingua più parlata al mondo, da ben 380 milioni di individui. In Europa, il francese è la lingua madre, oltre che nella Francia, anche in: Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Principato di Monaco. Poi, nel resto del mondo, essa è la lingua madre, o almeno la lingua ufficiale, in tutta l’Africa Nord Occidentale (Marocco, Tunisia, Algeria, Senegal, Costa d’Avorio, ecc.), in Canada, nelle Antille Francesi, in Guyana, Réunion, persino nel Medio Oriente e nell’ex Indocina (Vietnam, Laos, Cambogia), in Nuova Caledonia, nella Polinesia francese. Questa varietà di nazioni fa del francese la lingua più diffusa al mondo dopo l’inglese: essa viene parlata in una cinquantina di paesi!

Se queste non fossero delle ragioni sufficienti a incoraggiare lo studio del francese, si consideri il trend atteso: oggi a parlarlo sono circa 275 milioni di individui, mentre nel 2050 la stima prevede che cresceranno a 750 milioni, di cui l’85% sarà di origine africana. La fonte è Natixis, un’importante banca di investimento d’Oltralpe, chiamata a pronunciarsi su una montagna di denaro da investire, entro i prossimi trent’anni, nei media e nell’industria dell’intrattenimento.

Inoltre, vi sono ambiti nei quali la lingua francese viene molto apprezzata, come la Diplomazia e la Giurisprudenza. Alla Commissione Europea il francese viene impiegato come lingua di lavoro – con l’inglese e il tedesco – per la riflessione e la soluzione delle questioni giuridiche. Infine, il francese è la lingua ufficiale in diverse organizzazioni, facenti parte di settori differenti: ONU, OCSE, UNESCO, FIFA e molte altre ancora.

Quali sono i migliori motivi per studiare il francese? Vediamoli in dettaglio.

La Francia è cultura e buona tavola, ma è anche tecnologia e business. Quali sono i migliori motivi per studiare il francese?

Studiare il francese serve a trovare lavoro?

La lingua comune del mondo globalizzato è l’inglese, a tal punto che secondo qualcuno, la sua misconoscenza, nel XXI secolo, costituirebbe la nuova frontiera dell’analfabetismo. Dunque occorre studiare almeno una seconda lingua per fare la differenza, specialmente nel lavoro. Perché puntare proprio sul francese? Un motivo assai valido è rappresentato dal numero di aziende transalpine attive nella penisola italiana: oltre cento, che insieme costituiscono ben 239.000 posti di lavoro. Inoltre, in termini economici, conoscere l’inglese è patrimonio di molti, mentre il francese lo è di pochi. Questo significa poter accedere a impieghi più ricercati e meglio remunerati.

I rapporti economici fra Italia e Francia denotano un alto livello di interdipendenza fra i due sistemi di affari, per via della prossimità geografica e culturale. I settori che vanno per la maggiore sono quello delle autovetture, dei prodotti farmaceutici, dell’agroalimentare e dell’elettronica. Per l’Italia la Francia è il secondo paese di destinazione dell’export, dopo la Germania (cfr. l’articolo: I migliori motivi per studiare tedesco), con 10,6% di quota di mercato, mentre è il secondo mercato da cui traggono origine le importazioni di beni e servizi (8,6% del totale).

Infine, in termini linguistici, il celebre Tullio De Mauro ha evidenziato come ben il 75% dei vocaboli inglesi siano derivati dal francese. Di sicuro, quindi, studiare il francese avrà un’incidenza positiva anche per lo studio della lingua d’oltremanica.

Per saperne di più sui corsi di francese a Como e provincia, visita la pagina nel sito web FormadHoc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi informazioni su tutti i corsi nella Tua zona.

Compila qui il modulo.