Il Fondo Nuove Competenze.

Il nuovo lavoro in formazione.

Il mondo del lavoro – in questo periodo con maggiore urgenza – chiede la maturazione di nuove competenze, attitudini orientate all’innovazione in azienda e all’introduzione di profili ancora più specializzati, manager e collaboratori capaci di una governance completa dei processi di sviluppo aziendali.

Lungo questa direzione, il Fondo Nuove Competenze è destinato alla copertura degli oneri per le ore di formazione – contributi previdenziali e assistenziali compresi – con l’obiettivo di sostenere la ripresa graduale delle attività e dei processi di adeguamento organizzativi e produttivi delle imprese, mediante la crescita delle competenze dei lavoratori o favorendo il loro rafforzamento nel mercato del lavoro. La sua gestione è affidata ad ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro), ente pubblico nazionale vigilato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il fondo consente alle imprese la realizzazione di accordi specifici per rimodulare l’orario di lavoro, sulla base delle mutate necessità dell’azienda, secondo cui parte dell’orario lavorativo è impiegata per i percorsi di formazione.

In sintesi, gli accordi devono prevedere:

• i progetti formativi finalizzati allo sviluppo delle competenze;
• il numero dei lavoratori coinvolti per livello di inquadramento contrattuale;
• il numero di ore da destinare a percorsi per lo sviluppo delle competenze (che non può superare comunque il limite massimo di 250 ore per ogni lavoratore);
• nei casi in cui sia l’impresa ad erogare la formazione, la dimostrazione del possesso dei requisiti tecnici, fisici e professionali di capacità formativa per lo svolgimento del progetto;
• i fabbisogni del datore di lavoro individuati in termini di nuove o maggiori competenze.

I destinatari dei contributi del Fondo Nuove Competenze sono i datori di lavoro privati che abbiano Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro sottoscritti a livello aziendale oppure territoriale da associazioni di categoria e sindacati. Riguardano i lavoratori dipendenti o in somministrazione che hanno subito una riduzione dell’orario di lavoro dovuta alla frequenza di percorsi per lo sviluppo di nuove competenze, come previsti dall’accordo collettivo.

Blog. Il Fondo Nuove Competenze.

Grazie alle collaborazioni con Enti riconosciuti da Regione Lombardia, iscritti all’Albo Regionale degli Operatori Accreditati ai servizi di istruzione e formazione professionale, FormadHoc offre alle imprese l’opportunità di sfruttare i finanziamenti pubblici per la formazione. Tutti i corsi dell’offerta formativa possono essere finanziati attraverso il Fondo Nuove Competenze.

Hai un’azienda o uno studio professionale? Ti interessa ricevere maggiori informazioni sui corsi finanziati?

COMPILA IL MODULO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *