Cosa sta guidando l’innovazione nella meccanica.

Gli strumenti digitali per l’innovazione delle imprese.

I dati sono incoraggianti: la ripresa è in atto e riguarda le imprese artigiane più di quelle manifatturiere. A guidarla sono gli strumenti digitali adottati dalle stesse. Questo è il quadro descritto da Confartigianato, insieme all’osservatorio del Mecspe di Parma, fiera che raccoglie le tecnologie per l’innovazione e a cui hanno partecipato una ventina di piccole imprese comasche. Un quadro che straccia le aziende tedesche. Nel 2016 la domanda interna è cresciuta e ha stimolato l’offerta nel nostro mercato: +3,6% di crescita dell’export contro lo 0,2% delle imprese tedesche. Il trend positivo ha riguardato la richiesta di macchinari per la produzione, cresciuta del 4% nel 2016.

Esempio di ingranaggi realizzati con software per il disegno meccanico.

I software per la progettazione meccanica guidano l’innovazione delle imprese artigiane.

Cosa trascina la ripresa e l’occupazione?

L’export che torna a crescere, dopo la flessione del 2015, ha permesso alle imprese di destinare maggiori risorse all’innovazione, in particolare, digitale. Significa che per poter lavorare su macchinari sempre più sofisticati, occorrono competenze sempre più specifiche, sempre più richieste. Gli strumenti digitali consentono di migliorare l’efficienza dei processi produttivi. Essi riducono i costi per la ricerca e i prototipi e automatizzano i cicli di produzione. Non solo, attraverso i modelli di calcolo offerti dal digitale, ogni impresa può prevedere i fabbisogni produttivi e razionalizzare l’intero flusso di lavoro.

Esempio di lamiera prodotto con strumenti digitali per la meccanica

Quali sono i software che guidano l’innovazione digitale nella meccanica?

Quali sono gli strumenti digitali più utilizzati?

La casa che produce il software AutoCAD, Autodesk, è ormai sempre più impegnata a sviluppare soluzioni per il Digital Prototyping. Significa che gli ingegneri e i progettisti possono contare su una piattaforma davvero affidabile per creare prototipi in 3D. Questo consente loro di accelerare lo studio del progetto, ridurre le fasi del collaudo, concentrandosi sulla qualità e migliorando la commercializzazione del prodotto.
Quindi, a giudicare dai processi di innovazione digitale in atto, è proprio AutoCAD 3D a offrire un sostegno decisivo che conduce le imprese a un miglior livello di competitività.
Non solo gli strumenti di CAD 3D, Autodesk implementa di continuo soluzioni per il BIM (Building Information Modeling), attraverso il programma Revit. Sullo stesso piano, la Graphisoft produce ArchiCAD, ottima soluzione per la condivisione dei progetti e la razionalizzazione produttiva.

L’offerta di strumenti digitali specifici per la meccanica

Per la progettazione delle componenti e il disegno meccanico, ancora più specifici e sempre più utilizzati, i software prodotti da Dassault Systemés: SolidWorks e SolidEdge. Attiva anche in questo comparto, Autodesk offre la sua release, Inventor, soluzione altrettanto valida e completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.