Quale sistema operativo scegliere?

Quando si programma l’acquisto di un nuovo computer, occorre pensare anche a quel che si ha già, facendosi delle domande. Ad esempio: posso continuare con lo stesso approccio oppure penso a qualcosa di nuovo? Sono comodo così oppure le mie esigenze sono mutate? Queste domande sono ancora più attente da parte di chi si avvicina all’informatica per la prima volta. E la domanda diventa allora una: quale sistema operativo scegliere? Ma soprattutto, occorre sapere cos’è un sistema operativo e perché esso è così importante.

Il sistema operativo, abbreviato di frequente con i termini S.O. o O.S. (dall’inglese Operating System), indica, molto semplicemente, il programma di base del PC che insieme al lavoro esercitato dal BIOS, viene caricato automaticamente nella memoria RAM del computer all’avvio dell’hardware, in pratica, del PC stesso.
Il compito svolto dal sistema operativo è fondamentalmente di coordinamento. Esso gestisce e controlla tutte le risorse hardware e software del PC, ottimizzandole e facendole interagire fra loro con la maggiore efficacia.

Quale sistema operativo scegliere? Meglio Windows?

Alla domanda “quale sistema operativo scegliere?” si potrebbe rispondere “Windows”. Per una scelta più completa occorre valutare anche gli altri sistemi operativi.

Quale sistema operativo scegliere? Microsoft Windows, Apple MacOS o Linux/Ubuntu?

Nonostante vi siano molti sistemi operativi, occorre fare delle distinzioni preliminari, fra quelli installati sui computer desktop e quelli montati sui dispositivi mobili, quali smartphone e tablet. Si tratta di due mondi differenti, con una differente gestione delle risorse, malgrado essi spesso siano integrati fra loro.
In pratica, quanto ai sistemi operativi per computer desktop, ve ne sono essenzialmente tre.

Microsoft Windows.

All’inizio del 2018, in gennaio, secondo le stime di NetMarketShare, società specializzata in ricerche di mercato del comparto IT, il sistema operativo prodotto da Microsoft sarebbe stato installato su 600 milioni di dispositivi. A gennaio Windows 10 ha dunque sfiorato il 35% di market share, ma è ancora Windows 7 a farla da padrone, sebbene di soli 8 punti percentuali in più, attestandosi al 42,39%.
Quindi Windows rimane il sistema operativo più diffuso, una buona ragione per sceglierlo, ed è installato sui computer prodotti da diverse aziende, rendendosi così più economico. Peraltro è abbastanza facile da imparare per l’utente a digiuno di informatica. Quindi la sua ampia compatibilità con diverse periferiche e il suo supporto universale sono elementi da prendere in considerazione. Tuttavia, essendo così diffuso, è anche maggiormente soggetto a virus informatici, per cui occorre spendere qualcosa per installare un buon antivirus.

Apple MacOS.

Anche conosciuto come MacOS, acronimo che sta per Macintosh Operating System, è un sistema operativo sviluppato da Apple per i suoi dispositivi. Malgrado sia apparentemente “chiuso”, si tratta di un sistema operativo assai stabile, solido e decisamente molto intuitivo nel suo impiego.
Non solo, se la sua compatibilità non è spesso entusiasmante, dato che occorrono dei driver specifici per farlo funzionare, in alcuni casi, con determinati dispositivi non proprietari, tuttavia un software antivirus non è strettamente necessario, malgrado i virus o malware non manchino del tutto in ambiente Mac.
Purtroppo i dispositivi prodotti da Apple non sono tanto economici, ma il loro funzionamento integrato consente un impiego calibrato e molto completo.

Linux/Ubuntu.

Si tratta di un sistema di lunga storia e grande tradizione fra gli informatici. Linux ha il vantaggio di essere un sistema operativo aperto (open source), quindi libero e gratuito, peraltro assai leggero, dunque adattabile agli hardware di diversi PC. Oggi si chiama in pratica Ubuntu.
Ampia la scelta degli applicativi installabili, altrettanto gratuiti, anche se occorre valutarne fino in fondo le funzioni per utilizzi professionali. Tuttavia lo svantaggio è che non è immediato da utilizzare, quindi potrebbe essere sconsigliato per gli utenti alle prime armi con l’informatica.

Quale sistema operativo scegliere? Ubuntu è la scelta corretta?

Non è facile decidere per un sistema operativo in particolare. Quindi, quale sistema operativo scegliere? Ubuntu?

Se sei interessato ai corsi di Informatica, visita le pagine nel nostro sito web:
• Corso di Informatica Base
• Corso di PC/Mac Intermedio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi informazioni su tutti i corsi nella Tua zona.

Compila qui il modulo.