Tedesco e lingue straniere a Como

E’ chiaro che l’inglese è in assoluto la lingua straniera più parlata, la seconda lingua per eccellenza. In quanto tale richiede applicazione costante e perfezionamento continuo, quantomeno per rimanere al passo con le tante persone che ormai fanno della stessa una forma “naturale” di comunicazione.

E’ altrettanto vero tuttavia che è bene guardare con attenzione all’ambiente che ci circonda, ai processi sociali ed economici che ruotano attorno al posto in cui viviamo e lavoriamo.

A Como e provincia giungono ottime opportunità di lavoro dalla vicina Svizzera; opportunità da cogliere a braccia aperte in un periodo in cui per molti il lavoro rincorre le forme di una chimera. Chiaramente, ferma restando  la leadership dell’inglese, una buona conoscenza del tedesco diventa requisito imprescindibile per molte aziende elvetiche.

Tedesco e lingue straniere a Como

Coloro i quali ritengono invece di non voler abbandonare Como, farebbero bene a guardare con rinnovato interesse al settore tessile il quale, seppur claudicante rispetto ai fasti di un tempo, risulta essere ancora un elemento di punta dell’economia comasca.

Conoscenza dunque delle lingue orientali per rispondere tempestivamente alle offerte di lavoro delle aziende tessili, le cui esportazioni all’estero continuano ad assumere dimensioni economiche significative. Ecco perché qui a Como, un corso di cinese, di arabo o di russo può trasformarsi in un vantaggio da non sottovalutare.

Tra i corsi che FormadHoc definisce “professionalizzanti”, di elevata specializzazione e altamente qualificanti, la lingua cinese, la lingua araba e la lingua russa, strizzano l’occhio proprio alle seterie comasche.

Un po’ come fa il nostro corso di portoghese; sì, perché pare che anche il Brasile figuri tra quei Paesi con i quali il distretto tessile comasco operi molte transazioni importanti.

Atè logo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.